A1M: TRENTO 3 – 0 MONZA

(Foto Del Bo/ Vero Volley) 

trento vero volleyTRENTO – Seconda sconfitta per i ragazzi del Vero Volley Monza in trasferta alla BLM Group Arena di Trento Domenica 27 ottobre 2019. Sulla carta la partita si presentava già a favore dei Trentini causa un organico al completo e protagonisti dai nomi importanti con molta esperienza in Superlega e nel panorama mondiale. La partita è stata equilibrata nel 1° e nel 3° set con le formazioni in situazione di parità per gran parte del parziale ma con un epilogo in tutti i set a favore dei padroni di casa  (25/20, 25/16, 25/21).

Con Kovacevic in panchina, tornato venerdì sera dalla Bulgaria dove ha ricevuto il premio come migliore giocatore europeo indoor del 2019, Trento ha potuto contare sui colpi di Vettori, Cebulj e Russel (quest’ultimo MVP del match).

Per la Vero Volley i migliori realizzatori sono stati il francese Louati e il polacco Kurek rispettivamente con 14 e 13 punti ciascuno.

Sul campo brianzolo ci sono stati due esordi nel campionato italiano di massima serie di due giovani: il secondo libero Filippo Federici (classe 2000) che giocando con la maglia di schiacciatore è stato inserito per rinforzare ricezione e difesa trentina e, fresco dalle giovanili del consorzio, il palleggiatore Lorenzo Giani (classe 2002) che è sceso in campo per darsi il cambio con Calligaro. Coach Soli ha optato anche per l’inserimento di Galassi e Sedlaceck per dare respiro al posto 4 Dzavoronok ed al centrale Beretta.

Da martedì mattina la Vero Volley avrà a disposizione una settimana per preparare la sfida casalinga al Pala Yamamay di Mercoledì 6 Novembre 2019 contro la Sir Safety Conad Perugia dell’ex schiacciatore Oleh Plotnytskyi.

La squadra ha bisogno di crescere di intensità e di realizzazione per arrivare a conquistare set e partite al fine di ottenere punti in classifica. Siamo ancora all’inizio del campionato e, causa europei, alcuni giocatori hanno tardato il loro inserimento in ritiro ed hanno avuto poco tempo per ambientarsi e trovare il feeling con il resto della squadra. L’importante è mantenere la concentrazione, restare uniti e lavorare sodo per il raggiungimento della forma ottimale.

 CaA cura di: Valentina Nistri

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.