A1M: MODENA 3 – MONZA 1

modena monza
(Foto Vero Volley)

MODENA –  Domenica alle 18:00, in un Pala Panini spettrale, sono scese in campo la: formazione monzese della VERO VOLLEY MONZA ed i padroni di casa della LEO SHOES MODENA, per disputare l’incontro valido per il 23° turno di Campionato dopo la settimana di stop che ha visto il rinvio dei match che si dovevano disputare il weekend scorso. Con le discrezioni odierne, gli incontri del massimo campionato di pallavolo italiana maschile, potranno essere disputati solo ed esclusivamente a porte chiuse, con controlli rigridi per giocatori e tutti coloro che hanno il permesso di entrare nel palazzetto.Ieri, dopo un’ora e quarantacinque minuti di gioco, la formazione emiliana ha avuto la meglio sulla squadra di Monza vincendo la partita per 3 set a 1 con i parziali di 25/16, 25/18, 23/25, 25/21.

Scendono in campo le formazioni titolari da entrambe le parti. Coach Soli schiera Orduna in palleggio, a schiacciare da posto due Kurek, come schiacciatori la coppia Dzavoronok – Louati, dal centro Galassi – Yosifov e libero Goi. La squadra di casa guidata da Giani risponde con al palleggio Christenson, Zaytsev pronto a martellare da posto 2, in banda c’è il duo Bednorz –  Anderson, al centro Holt-Mazzone, ed il libero è Rossini.

1° set: Match che inizia con due battute stagliate per parte, nel silenzio sinistro del Tempio del Volley. Bednorz cerca di spingere avanti Modena ma viene subito fermato da un bellissimo muro di Dzavoronok. 4/2. Due lampi di Louati in pipe portano subito Monza alla parità. I brianzoli sbagliano al servizio ed i modenesi ne approfittano per portarsi a +2 lunghezze. Berdnoz, allunga in parallela ma Zaytsev viene fermato da un ottimo muro dei lombardi che si riportano sotto con il punteggio. 7/6. I modenesi rispondono a loro volta con un muro sul martello Polacco di Monza. Segue un bell’attacco del Francese Louati che però subito dopo tira out. 11/7.  Time out per Soli. Al ritorno in campo il numero 7 brianzolo rimedia all’errore e fa uscire i suoi da un difficile turno di battuta. Una pipe di Bednorz, un Ace di Christenson ed un attacco di Ivan Zaytsev, segnano la voltata giallo – blu con il +6 di Modena. Ad un bell’attacco di Monza segue un capolavoro di Christenson per Anderson; la coppia stelle e strisce mette a terra il 15/9. Holt invade ed al servizio c’è un campo tra la fila degli ospiti: dentro Buchegger per Kurek. Azione caratterizzata da molti scambi ha la meglio per Dzavoronok che piazza la palla a terra in mezzo al muro emiliano. 17/11. Ace di Zaytsev e Coach Soli che chiama a raccolta i suoi. Louati e Dzavoronok vanno a segno ma il finale del set si prospetta in favore della formazione di casa. 22/14. Due errori dai 9 metri per i brianzoli e Buchegger che viene murato da Bednorz consegnano il parziale nelle mani di Modena per 25 a 16.

2° set: Formazioni che rientrano sul terreno di gioco con i sestetti che hanno concluso il primo set; per Monza ancora dentro Buchegger per Kurek. Inizio positivo per i lombardi che si portano avanti di 2 punti. Si continua punto a punto e dopo un’errore per parte dai 9 metri, la situazione si stabilizza in parità e così continua fino all’8/8 tra errori e palle messe a terra da entrambe le squadre. Bednorz va a segno e Modena mette la testa avanti. +2 per gli emiliani. I casalinghi spingono e dopo un muro di Mazzone, Soli chiama tempo. Si ritorna sul teraflex con un errore di Bednorz e Galassi dalla battuta. 16/12. Dopo un muro del palleggiatore giallo – blu, Dzavornok riceve bene e va in attacco in pipe mettendo a terra un punto che porta i suoi a -3 lunghezze dai padroni di casa. Muro su Zaytsev e Monza che prova il tutto per tutto per tentare di recuperare le sorti del parziale. Holt va a segno dal centro e Christenson va alla battuta; la sua serie si dimostra determinante per i suoi. Out Buchegger per Kurek per Monza. Seguono tre errori da 9 metri, però, Modena essendo avanti di varie lunghezze, si avvia verso la conquista del parziale. Pallonetto del numero 9 giallo – blu ed un ottimo colpo che riesce ad insaccare tra il muro brianzolo e la rete valgono il 23/17. Louati fa punto grazie ad un attacco dalla seconda linea ma due colpi di Bednorz fanno vincere il set a Modena per 25 a 18.

3° set: Monza parte a bomba soprattutto con il suo schiacciatore Louati che dai 9 metri si fa sentire con un ace dal primo punto del parziale. Aiutato da un punto in diagonale stretta di Dzavornok ed un muro di Yosifov, il francese, con il suo turno di battuta (realizzando anche un Ace) porta i suoi sul 0/4. Giani è costretto a chiamare a raccolta i suoi e a fermare lo scatenato Louati. Al ritorno sul terreno di gioco, il numero 7 di Monza non sbaglia, ma Anderson fa punto per i suoi. Louati efficace anche in pipe manda al servizio Yosifov che realizza Ace. Modena reagisce e torna a -1 con Bednorz e Zytsev. Beretta dentro per Galassi, stampa un murone su Ivan e mantiene il berak Monza 6/8. Mani out di Bednorz e un attacco di Mazzone dal centro valgono la parità per i modenesi. I brianzoli ritrovano il +2 con un errore di Zaytsev ed un muro di Yosifov. Un recupero bellissimo di Rossini manda a segno l’americano Anderson e si ritrova l’equilibrio. Due punti consecutivi di Louati riportano avanti il Vero Volley. Ancora il francese a segno tiene in piedi i suoi che riacquistano +2 punti sugli avversari. Modena non molla e ritorna sotto. Dzavoronok vola e mette a terra un pallonetto superando la coppia Christenson – Anderson a muro. Kurek realizza punto sfruttando l’errore di valutazione sul salto a muro del connazionale giallo – blu. Si procede con botta e risposta da tutte e due le parti ma con i brianzoli avanti di 3 lunghezze. Zaytsev mette a segno un ace e cerca di tenere in vita i suoi, la panchina rosso – blu chiama a raccolta i suoi. Di nuovo in campo Louati mette a terra una schiacciata angolatissima nei tre metri e subito dopo giocando d’astuzia, un pallonetto appena dietro le mani del muro. 17/19. Dopo un fallo al palleggio di Anderson, alla battuta per Monza va il top scorer dei rosso – blu, Louati, che si dimostra ancora una volta indispensabile per i suoi con la realizzazione di una Ace. 18/21. Giani chiama time out. Si ritorna in campo con un parziale punto a punto, poi, un determinato Dzavoronok che mette a segno due punti in parallela uno la fotocopia dell’altro e manda Monza al Set point. 23/24. Kurek, da posto 2 realizza il punto che consegna il set nelle mani della formazione brianzola.

4° set: Iniziato in modo convinto e determinato per il Vero Volley grazie ai colpi di Yosifiv e Kurek. Modena raggiunge i lombardi e la situazione continua punto a punto fino all’11 pari con un ballissimo punto dei rosso – blu da parte di Dzavoronok, nato da un’alzata in  bagher rovesciato di Louati. Ad un pallonetto vincente per Zaytsev segue un attacco dal centro di Beretta, confermato in campo al posto di Galassi. Holt dal centro si fa trovare pronto su chiamata del suo palleggiatore e poi Louati ritrova il pareggio. 13/13. Zaytsev, una volta al servizio, spiazza la difesa di Monza e porta aventi i suoi con la realizzazione di un Ace ed una palla attaccata bene da Anderson non appena ritornata nel campo di Modena dopo una ricezione non al top di Goi. Grazie ad un errore da fondo campo per Bednorz, i brianzoli resistono e con un Ace del solito Louati si tengono sul 16 pari. Cambio forzato per le fila della squadra ospite; Dzavoronok è costretto ad uscire per un dolore alla caviglia destra, al suo posto dentro Sedlacek. Proprio quest’ultimo, viene preso di mira dai schiacciatori modenesi che tentano la volata verso la vittoria. Si alternano punti ed errori da entrambe le squadre ma Modena mantiene il +3 sui rosso – blu. L’out di Beretta dal centro segna il 24/20 ed una schiacciata di Bednorz consegna la vittoria alla formazione della Leo Shoes.

In un Pala Panini inconsueto, dove, al posto dei tifosi, regnava il silenzio più assoluto, nonostante un ottimo 3 parziale da parte dei nostri ragazzi, ritorniamo a Monza con zero punti per la classifica. Il migliore in campo per i nostri è stato Yacine Louati, realizzatore di 22 punti. É un momento difficile che fa passare i risultati delle partite in secondo piano… In primo, si mette sicuramente la situazione sanitaria che sta colpendo il nostro paese e lo sta mettendo in ginocchio. Attendiamo nei prossimi giorni il vertice della Superlega per capire se sarà momentaneamente sospeso anche il campionato Maschile, a seguito della sospensione di tutte le attività pallavolistiche al di sotto della serie B e dopo che nella giornata di ieri la Lega Femminile ha deciso il temporaneo stop delle gare fino alla data stabilita del Decreto Legge (3 aprile 2020). In caso di proseguimento del Campionato, i nostri ragazzi continueranno ad allenarsi normalmente alla Candy Arena a porte chiuse; non è consentito quindi l’ingresso dei tifosi per le sedute al palazzetto. La prossima gara in calendario è fissata per Domenica 15 Marzo a Veroli ma ora come ora non è sicura la disputa della partita.  Se tutte le persone seguono le poche regole stabilite per il contenimento di questo Virus, riusciremo a rialzarci e poter ricominciare a vivere come prima, potendo fare liberamente ciò che più ci appassiona ed emoziona. Su internet sta spopolano l’hashtag #iorestoacasa  con la quale tutti i personaggi di maggior rilievo pubblico stanno invitando la popolazione italiana a rimanere a casa, a sfruttare il tempo rimanendo a stretto contatto con la famiglia, le persone care ed i parenti, persone con le quali non si trascorre molto tempo solitamente, impegnati nella vita frenetica di tutti i gironi. L’invito è rivolto maggiormente a i giovani che non riescono e quasi odiano passare i loro momenti liberi tra le mura di casa e la voglia di “evadere” è molto forte. In una situazione come questa, però, bisogna responsabilizzarsi nei confronti di se stessi e soprattutto delle categorie più a rischio, comprendo che in caso di forte necessità si può rinunciare ad un aperitivo o ad una serata in discoteca con gli amici e concentrarsi sulle piccole cose, sulle piccole azioni che ognuno di noi nel suo piccolo più fare per cercare di placare questa situazione e non farla diventare ingestibile per coloro i quali stanno assistendo le persone colpite negli ospedali con turni di lavoro interminabili e strazianti.  INSIEME CE LA FAREMO!

CaA cura di: Valentina Nistri 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.