AM1: MONZA 3 – TRENTO 2

(Foto Del Bo/ Vero Volley)

IMG_2306MONZA, 25 OTTOBRE 2020 – Domenica sera, al Palazzetto di Monza, è andata in scena la gara valida per la 7° giornata di andata del massimo campionato Italiano di Pallavolo Maschile. In un’Arena che ha potuto ospitare 200 dei suoi tifosi per l’ultima volta perché il nuovo DPCM, impone nuovamente la chiusura dei palazzetti al pubblico. L’incontro ha visto protagonisti i padroni di casa della VERO VOLLEY MONZA e la formazione ospite della ITAS TRENTINO. Dopo oltre due intense ore di gioco, è stata la squadra di casa ad avere la meglio e a guadagnarsi la vittoria al tie break con i parziali di 25-21, 21-25, 19-25, 25-16, 15-13.

Al suo esordio sulla panchina brianzola, Massimo Eccheli schiera il sestetto titolare con l’inserimento di Brunetti nel ruolo di libero per sostituire Federici  pronto a recuperare dopo l’intervento al ginocchio. Lorenzetti, risponde invece con Giannelli al palleggio opposto a Abdel-Aziz, la coppia di centrali sono Podrascanin e Lisinac, in banda Kooy e Lucarelli e Rossini libero.

1° set: Il primo punto dell’incontro ha la firma di Monza; Lagumdzija mette a terra una palla molto potente. Segue subito dopo un ace di Holt. Break Monza 2 – 0. Trento recupera e trova la parità. Errori dal servizio per parte portano il tabellino sul 4 a 3 per la Vero Volley. Una super difesa di Brunetti serve una palla punto per Lanza che sfruttando le mani del muro avversario conquista il break per i suoi. Ottimo turno dai 9 metri per Dzavoronok, che servendo bene mette in difficoltà la difesa trentina. Monza riesce a tenere il break di due lunghezze fino a quando Lagumdzija viene murato e la squadra ospite ritrova la parità: 7/7. Con un ottimo Lanza, ex dell’incontro, trova subito un punto con una schiacciata a tutto braccio ed un ace che riporta nuovamente i lombardi avanti di due punti: 9/7.   La risposta della formazione di Lorenzetti  arriva subito con una battuta vincente di Lucarelli ed un primo tempo di Lisinac. La situazione continua in equilibrio fino a quando è Trento ad andare in break con un errore monzese ed un muro ai danni di Lanza. Ecchieli chiama il suo primo time -out. Al rientro in campo è Monza a spingere con una bellissima pipe di Dzavoronok e un primo tempo di Holt trova il punto del 15/15 e Orduna firma un ace. Parziale di 3 a 0 per la Vero Volley che ritorna in vantaggio. Lorenzetti chiama tempo per i suoi. Poi Monza schiaccia il pedale dell’acceleratore e vola con un bellissimo pallonetto piazzato appena dietro le mani del muro da parte di Holt ed un Monster Block da parte di Dzavoronok. Dopo un’azione lunga, giocata con forte intensità da entrambe le metà campo, chiude Lagumdzija per i suoi. 19/16. Dzavoronok cresce ed insacca un pallone nel muro trentino. Lanza matte a segno due ace consecutive che valgono il 22/16 Monza. I bianco – rosso rosicchiano due punti. Dzavoronok va ancora un volta a segno con una palla spinta contesa, ha la meglio sul muro avversario: 23/19. Dentro Capitan Beretta per Galassi. È proprio il neo entrato a trovare il punto del set point per i rosso – blu. Una battuta vincente di Abdel-Aziz annulla la palla set, ma subito dopo commette un errore proprio dai 9 metri e regala il set alla Vero Volley per 25 a 21.

2° set: Inizio della frazione caratterizzato da errori al servizio da entrambe le parti. Ad andare in vantaggio è Kooy che firma un punto per i suoi: 2/4. Azione lunga e combattuta che ha l’epilogo in favore di Monza, che con il pallonetto di Lanza trova il punto del pareggio. Break della formazione ospite con i colpi di Kooy, Abdel-Aziz e l’errore di Lagumdzija: 5/7. L’opposto brianzolo si rifà e piazza una palla all’incrocio delle righe portando i rosso – blu sotto di solamente una lunghezza. Parziale che prosegue con Trentino avanti di una lunghezza fino al 9/10 quando la squadra guidata da Lorenzetti tenta il distacco con Kooy, un muro di Podrascanin. Time out per Monza. Al ritorno in campo, la Vero Volley soffre e Trento tenta l’allungo lasciando Monza a 9 punti realizzando un parziale di 0 – 5. Ecchieli è costretto a chiamare nuovamente tempo. Poi i brianzoli riescono a fermare la furia di Abdel-Aziz in battuta. Dzavoronok forza la battuta, che come nel set precedente, mette in difficoltà la difesa trentina che rimanda subito la palla nel camp brianzolo e Lanza chiude di prima intenzione: 11 – 15. Abdel-Aziz non sbaglia da posto due ma il numero 10 rosso – blu risponde ai suoi attacchi sparando a tutto braccio e trovando il punto del 12 – 16. Un ace di Galassi sul 13 – 16 costringe la panchina di Lorenzetti a chiamare time out. Al rientro in campo i bianco – rosso continuano a mantenere il distacco di tre lunghezze sui lombardi. Alcuni errori di Monza fanno incrementare il vantaggio per gli ospiti che si portano sul 15 – 19. Tre errori alla battuta; sbagliano Holt, Abdel-Aziz e Lagumdzija. L’opposto di Monza mette a terra un colpo di potenza che vale il 18 a 22. Dzavoronok batte forte e regala una free ball per  i suoi che viene difesa da Trento ma Abdel-Aziz spara out la schiacciata. Galassi passa con un punto al centro, poi va sui 9 metri e sbaglia consegnando agli avversari il set point: 20 – 24. Lanza annulla la prima palla set con un ottimo colpo in parallela ma l’errore di Orduna in battuta consegna il parziale nelle mani dei trentini per 21 a 25.

3° set: Il parziale inizia in equilibrio, poi Trento realizza il break grazie allo scatenato Abdel-Aziz che mette a segno un ace: 2 – 4. Time out di Monza. Azione confusa che non assegna il punto ai brianzoli ma bensì la contesa e fa prendere ad Orduna un cartellino giallo per proteste. Altra ace dell’olandese che vale il 2 – 6 Itas. Dzavoronok vola e piazza un pallonetto che ferma la striscia positiva dell’opposto rosso – bianco. Lagumdzija sbaglia dopo battuta forte di Dzavoronok e bella difesa di Brunetti: 4 – 7. Lucarelli martella forte e Trento vola a +4. Vantaggio che cresce con un ennesimo punto di Abdel-Aziz che piazza una palla appena dietro alle mani del muro brianzolo: 6 – 11. Dzavoronok realizza un muro a uno spettacolare e cerca di fare reagire i suoi. Seguono due colpi della Vero Volley che va a segno dal centro con Galassi e da posto 4 con una schiacciata a tutto braccio di Dzavoronok: 9 – 12. Dopo l’ace di Abdel-Aziz, Monza chiama time out. Tento continua a incrementare il vantaggio lasciando i brianzoli sul 9 – 10. Con un errore dell’olandese al servizio i padroni di casa guadagnano un punto, ma a loro volta commettono errori che lasciano la strada spianata per i giocatori di Lorenzetti. Erricheli fa entrare Sedlacek per Lanza e Lorenzetti toglie Kooy per De Angelis. Tre colpi scuotono la Vero Volley a segno con una pipe di Dzavoronok che batte forte sulle mani del muro avversario, e con Sedlacek autore di una schiacciata ed un super muro: 12 – 20. Sul finale del set Monza non gioca male, con punti messi a segno da Holt e Dzavoronok, ma il vantaggio di Trento è tale da avvicinarli sempre più alla vittoria del parziale. Dopo l’ace di Lagumdzija ed il time out della panchina dell’Itas, Podrascanin realizza il punto che vale il set point. Un ace di Abdel-Aziz mette la firma definitiva sulle sorti della frazione: 19 – 25 Trento.

4° set: Per le fila di casa confermati Beretta e Sedlacek dalla frazione precedente. Un parziale equilibrio iniziale lascia spazio al break dei padroni di casa, che dopo un’ottima ricezione di Brunetti, Dzavoronok mette a segno la palla del 6 a 4. Momento positivo per Monza, che con i suoi martellatori spinge sull’acceleratore con colpi da tutte le posizioni, reagendo alla perdita del parziale precedente e spiazzando Trento. Dopo un’azione che ha visto protagonisti bellissimi recuperi da parte dei liberi di entrambi i sestetti,  è Lagumdzija a chiudere con una schiacciate: 11 – 8. Aumenta il distacco della Vero Volley con l’ace di Sedlacek che porta i rosso – blu sopra di 5 punti. Sul 13/9 il tentato attacco di Lucarelli viene murato in modo mostruoso dallo fondamentale Dzavoronok; time out obbligato per la panchina trentina. Rientrati in campo, questi ultimi cercano la risalita approfittando di un errore brianzolo e di un primo tempo di Lisinac. Monza allunga con la pipe messa giù dal solito numero 4 brianzolo e l’attacco di Lagumdzija: 18 – 12. Sono ancora i ragazzi di Eccheli a spingere con colpi in attacco che portano i lombardi sul 21 – 13. Epilogo del set a favore della Vero Volley: difende Lagumdzija, Beretta alza per Dzavoronok, che realizza l’attacco vincente che vale il set per i brianzoli sul risultato di 25 a 16. Si va al tie break per decidere le sorti della partita.

5° set: Confermati i sestetti della frazione precedente. È Trento a guidare nei punti iniziali, ma tre colpi di Sedlacek, tra cui un murone, riportano la parità: 3 – 3. Super azione con grande recupero in difesa per i brianzoli, ci pensa nuovamente il numero 7 rosso – blu, a mettere il suo nome sulla palla punto e portare Monza avanti di un punto. Punto a punto, poi Trento va al cambio campo in vantaggio di due punti grazie ai punti di Abdel-Aziz. La Vero Volley reagisce e con le sue giocate ritrova la parità. Il vantaggio è dato dall’ace di Dzavoronok. Lagumdzija consegna il match point per i suoi: 14/12. Battuta di Trento, dopo aver annullato una palla match ai lombardi, ricezione di Sedlacek che schizza a fondo campo, Dzavoronok va a recuperare e regala una free ball per la formazione ospite. Situazione non sfruttati dalla squadra di Lorenzetti, perché Abdel – Aziz non chiude la schiacciate ed Orduna alza una palla di prima intenzione sui 3 metri, Sedlacek, con molto coraggio attacca la palla e realizzando il punto che porta a Monza la vittoria dell’incontro.

Buona la prima per coach Erricheli che conquista una vittoria fondamentale, tra le mura di casa, contro una forte Itas Trentino. Bellissima prestazione di ogni singolo giocatore rosso – blu; tutti gli schiacciatori sono andati oltre i 15 punti a testa: il top scorer è Lagumdzija a quota 23, segue poi Dzavornok con 17 punti di cui 5 a muro. Hanno reagito bene anche gli atleti entrati tra un set e l’altro, è il caso di Sedlacek che ha vinto anche il premio dell’MVP. Questi aspetti positivi oltre alla determinazione ed il carattere  sono importantissimi per fare bene. Il prossimo appuntamento per i nostri ragazzi è Domenica 1 Novembre nella trasferta di Vibo Valentia. Altro incontro essenziale  per portare punti in classifica.

CaA cura di: Valentina Nistri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.