AM1: MILANO 2 – MONZA 3

(Foto Del Bo/ Vero Volley)

MILANO, 4 DICEMBRE 2020 – Venerdì alle ore 18:00, al Pala Cloud di Milano è andato in scena il derby lombardo valido per la seconda giornata di ritorno del campionato di Superlega. Sul terreno di gioco si sono affrontate la squadra di casa della Powervolley Milano e la formazione ospite della Vero Volley Monza. Dopo oltre due ore di gioco, il sestetto di Eccheli si è imposto al tie break con i parziali di set di (20-25, 24-26, 25-13, 25-22, 11-15).

Monza schiera la sua formazione tipo: Orduna in regia con opposto Lagumdzija, la coppia di schiacciatori è Lanza – Dzavoronok, Galassi e Holt a schiacciare dal centro ed il libero è Federici. La Powervolley, orfana dell’opposto titolare Party,  risponde con Sbertoli a palleggiare, l’opposto è Basic, Ishikawa e Maar ad attaccare, dal centro il duo Piano – Kozamernik e Pesaresi è il libero.

1° set: Il sipario si apre con un’azione combattuta su entrambi i fronti ha l’epilogo in favore della squadra ospite, con Ishikawa che chiude con una schiacciata dalla seconda linea. Lagumdzija risponde con due colpi: il primo da posto due volando con la rincorsa e superando il muro ed il secondo chiudendo il colpo dopo una palla difesa male da Milano. Ishikawa sfonda le mani del muro brianzolo trovando la parità: 2/2. Galassi trova punto con un tocco morbido in pallonetto. Lagumdzija sbaglia il servizio, poi Lanza fa insaccare il pallone nel muro milanese. Dzavoronok spara out. Monza prova una mini fuga con una diagonale stretta vincente di Lagumdzija, un ace di Galassi ed una palla out dei padroni di casa: 4/7. Errore al servizio per Galassi che regala il 5° punto ai bianco – blu. Dopo due errori di Maar, coach Piazza chiama time out per i suoi sul 5/9. Dopo la pausa Holt alza una palla per Dzavoronok che non sbaglia e la mette a terra. Cambio per Milano dentro Weber al posto di un Maar irriconoscibile. Punto di Piano e poi due punti di fila di Dzavoronok:  schiacciata vincente da posto 4 ed ace per lui: 6/13 ed altro time out della Power Volley. Ci pensa Lanza a chiudere un’azione che ha visto delle bellissime difese da parte di Dzavoronok e Federici. Prova a reagire Milano con tre colpi che obbligano Eccheli a chiamare a raccolta i suoi sul 9/14. Colpo di Lagumdzija nei 3 metri e Kozamernik trova il 10° punto per i suoi.  Muro a uno di Orduna con il primo arbitro che chiama il video check per palla in/out, palla in e +7 Monza. Lagumdzija e Kozamernik sbagliano il servizio, punto di Piano sul muro brianzolo e doppio ace di Ishikawa: 13/18 e time out rosso – blu. Al ritorno in campo Orduna serve Lagumdzija che mette palla a terra. Doppio cambio per Milano: dentro Urnaut e Dardello per Sbertoli e Ishikawa. Un errore per parte al servizio: 15/20. Primo tempo vincente di Piano ed errore di Monza con Dzavoronok che colpisce male una palla staccata da rete; la Powervolley è a -3 punti dai brianzoli. Lagumdzija spinge i suoi con due colpi e li porta sul 17 a 22. Errore di Monza ed ace di Sbertoli rientrato sul terreno di gioco: 19/22. Holt riceve e poi mette giù un primo tempo, Lagumdzija mura Ishikawa e porta i suoi al set point. Out di Holt dai 9 metri ma ci pensa Dzavoronok a regalare il parziale ai suoi, con una schiacciata in pipe: 20/25.

2° set: la frazione si apre con un punto per la Vero Volley con il suo opposto Lagumdzija, risponde subito la Powervolley con una pipe di Ishikawa. L’opposto di Monza, mette nuovamente a terra un pallone e Maar trova il mani fuori 2/2. Situazione in equilibrio fino al 3/3, quando Monza va in break grazie ad un muro di Lagumdzija ed un mani fuori di Lanza. Holt forza ma sbaglia la battuta, poi Dzavoronok risponde con due colpi e Monza prova l’allungo: 4/7. Milano reagisce e con due punti di Kozamernik, due errori brianzoli ed un colpo di Maar ritrovando così la parità: 9/9. Monza risponde con un break di due punti e Piazza chiama time out per i meneghini. Dopo la pausa è ancora Monza ad andare a segno grazie ad un’invasione dei bianco – blu. Dopo un errore di Orduna al servizio, uno scambio lungo viene chiuso da Weber che mira proprio il palleggiatore rosso – blu che non riesce a tenere in vita il pallone: 11/13. Dzavoronok cerca una schiacciata in parallela ma viene bloccato da Piano. Time out per Monza, poi Lagumdzija fa incassare il pallone tra la rete ed il muro di casa portando sul tabellone il punto del +2 per i suoi. Dzavoronok forza e sbaglia il servizio poi Lagumdzija mette a segno la palla del 13/15. Commette errore anche Holt al servizio, ma Galassi riesce a tenere il vantaggio di due lunghezze con un primo tempo ben servito da Orduna. Altro errore dai 9 metri per Monza e Milano si avvicina. Pari 16 trovato grazie ad un video check che conferma il colpo out e Milano che non tocca a muro sulla schiacciata di Galassi. Frazione che prosegue in equilibrio fino ai vantaggi con molti errori dalla battuta su entrambi i campi. Sul 23 pari il set point lo trova Dzavoronok che fa incassare la palla tra il muro ospite e la rete, poi Galassi sbaglia il servizio: 24/24. Weber sbaglia anche lui dai 9 metri e Lagumdzija chiude il set in favore della Vero Volley per 24 a 26.

3° set: Le squadre scendono nuovamente in campo con le stesse formazioni della frazione precedente. Ishikawa parte subito deciso e pizzica la linea del campo trovando il primo punto per i suoi. Holt trova subito l’equilibrio con un primo tempo da zona 3. È la Powervolley a provare l’allungo con la pipe vincente di Maar (cresciuto d’intensità a differenza del primo set) e con Kozamernik dal centro. Palla contestata dai giocatori di Monza e giallo per proteste a Dzavoronok: battuta avversaria che vede proprio il numero 4 di Monza allungarsi e con il palmo tenere in vita il pallone, visto però a terra dal primo arbitro. Time out per Monza sul 4 a 1. Al rientro dalla pausa arriva l’ace di Ishikawa ma poi forza e sbaglia sempre dai 9 metri. Lagumdzija sbaglia anche lui ma poi trova le mani del muro milanese e porta il 3° punto per i suoi. Molti errori al servizio come nel set precedente su entrambi i campi. Holt non riesce a gestire una palla difficile di Orduna e consegna il 9/4 per Milano ed Eccheli chiama a raccolta i suoi giocatori. Pesta la linea dei tre metri Lagumdzija regalando ai padroni di casa il vantaggio di 6. Orduna ripete la giocata e sta volta Lagumdzija mette a terra la schiacciata. Dzavoronok batte Ishikawa e realizza punto dell’11/6, poi Lagumdzija si fa murare una palla giocata molto staccata da Federici che alza in rovesciato dopo la difesa di Orduna. Con Monza in un momento non molto realizzativo e positivo, Milano approfitta per allungare le distanze già comunque conquistate durante il set e vola sul 15/7. Fulmine vincente di Lanza che mette la schiacciata in diagonale nei 3 metri. Due cambi per le fila di Monza: dentro Calligaro e Davyskiba per Orduna e Lagumdzija. Lanza realizza punto ma poi sbaglia il servizio. Monza prosegue faticando nel fondamentale dell’attacco con le alzate non precise ed i colpi di attacco che talvolta finiscono fuori dal campo o in rete. Piano chiude dal centro e Galassi perde la sfida a muro proprio con il capitano di Milano: 20/9. Weber mette palla a terra ed esulta ma il primo arbitro ferma subito i suoi festeggiamenti perché saltando pesta la linea dei tre metri; 10° punto per i brianzoli. Punto per Sbertoli di seconda intenzione cerca e trova un buco nel campo dei rosso – blu. Beretta neo entrato realizza una schiacciata vincente dal centro per i suoi: 21/11. Finale del set che vede Milano pian piano avvicinarsi alla conquista del parziale e Monza che cerca di non mollare con i colpi dei suoi giocatori. Dopo un errore di Orduna al servizio, Lanza tira una pipe con prepotenza colpendo la difesa milanese e segnando un punto per Monza. Ishikawa, aiutato dal nastro della rete che fa cadere nel campo brianzolo un suo tocco morbido: 23/12. Punto di Beretta e poi Lanza non trova le mani del muro avversario e spedisce out la sua schiacciata; consegnando così il set point ai suoi avversari. Ci pensa subito Weber a chiudere proprio mirando il numero 10 di Monza che non riesce a contenere il suo attacco: 25 a 13 Milano.

4° set: L’equilibrio iniziale viene rotto da Milano sul 3 a 3, quando cerca di andare in vantaggio e ci riesce con un parziale di 3 a 0 e sul punteggio di 6/3 Monza chiama time out. Al ritorno in campo, la Vero Volley prova ad avvicinarsi ai bianco – blu e riesce a portarsi sotto di appena una lunghezza grazie al punto ottenuto dopo un lungo scambio su entrambi i campi e ad un muro di Galassi: 7/6. Ishikawa va in pallonetto e trova il +2 di Milano, nonostante una bella difesa dei brianzoli. La Powervolley ingrana la marcia e si porta sul 11/6, con una Monza che concede tanto e lascia in campo buchi non coperti dei giocatori di Eccheli che decide di fermare il gioco per parlare con i suoi. Ritornati in campo, Piano sbaglia la battuta e Lagumdzija mette a terra il punto del 11/8. Un errore dai 9 metri da entrambe le parti porta le formazioni sul 12/10. Holt chiude il colpo dopo una palla ricevuta male dalla difesa meneghina ed un ace di Orduna porta la Vero Volley in parità. Dopo un bellissimo recupero di Federici che vola fuori dal campo di Milano e rimanda il pallone nel campo brianzolo per essere attaccato, il punto dello scambio se lo aggiudicano i padroni di casa. Punto a punto fino al 20/20 quando è la Powervolley a provare a  mettere la testa avanti con Maar che mette a terra una parallela imprendibile per i monzesi. Holt risponde subito con un bellissimo primo tempo e ristabilisce di nuovo la parità, si porta poi in battuta ma forza e sbaglia. Dzavoronok vola dalla seconda linea e realizza una pipe che vale il 22/22. In rete anche la battuta di Lagumdzija. Due cambi per Milano: dentro Dardello e Urnaut per Sbertoli e Weber. Set point per i padroni di casa conquistato da un ace di Maar, che poi, con una free ball, conquista il punto del 25 a 22 e regala ai suoi il terzo set. Le sorti della partita sono da decidersi al tie break.

5° set:  Tie break che inizia con una Milano molto aggressiva e decisiva che si porta subito avanti di quattro lunghezze sui brianzoli: 6/3. Monza non molla e vuole reagire portandosi al cambio campo sotto solamente di due punti: 8/6. Free ball regalata dai meneghini sfruttata e chiusa da Dzavoronok con una schiacciata da posto 4. Sul 9/7 nuova free ball per Monza nuovamente chiusa in suo favore con  Lagumdzija che picchia forte e Maar non contiene, portando così i suoi a -1. Dzavoronok batte forte al servizio e Lagumdzija trova il punto del 9/9. Grande recupero di Monza che riporta il punteggio in equilibrio. Situazione che continua in pareggio fino all’11/11 quando Maar viene murato da Orduna che piazza il muro dove non c’è nessuno di Milano a coprire il campo: +1 brianzoli. La Vero Volley scappa via lasciando la formazione di casa ad 11 punti. Dopo il time out di Piazza e l’errore di Maar, il match point è per i rosso – blu: Lagumdzija serve forte e  trova l’ace che vale il Derby per Monza: 11/15.

Il Derby è rosso – blu!!! Vittoria fantastica dei nostri ragazzi. Dopo i primi due set da spettacolo, si fanno rimontare da Milano, con, soprattutto, un terzo parziale da dimenticare, ma poi sono bravi a non mollare e a portarsi a casa i due punti in palio importantissimi per la classifica. Arriva così la quarta vittoria di fila ed il quinto posto in campionato. Dopo le vittorie contro Piacenza, Perugia e Modena, arriva la vittoria nel derby lombardo. Un mostruoso Lagumdzija che sul tabellino segna 33 punti vince il premio dell’MVP. Ottima prestazione anche della coppia di schiacciatori brianzoli Dzavoronok – Lanza, entrambi in doppia cifra con i punti messi a terra. Il prossimo turno vede i nostri ragazzi impegnati all’Arena di Monza contro Verona in campo Sabato alle 17:00. Noi tifosi non vediamo l’ora di tornare a farci sentire dalle tribune e continuiamo a sostenevi anche se siamo lontani. Forza Monza sempre!!!

CaA cura di: Valentina Nistri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.