COPPA ITALIA: RISULTATI DEI QUARTI DI FINALE

Nelle serate di Mercoledì e Giovedì si sono disputate le quattro partite valide per determinare le quattro squadre che accederanno alla Final Four in programma il 22 e 23 Febbraio 2020 a Bologna. Di seguito abbiamo raccolto per voi i commenti a caldo dei protagonisti ed i riassunti delle partite disputate.

Mercoledì 22 ore 20:30:

CUCINE LUBE CIVITANOVA – VERO VOLLEY MONZA    3 – 1       (25/23, 25/14, 18/25, 25/19)

Sono serviti quattro set alla Cucine Lube Civitanova per avere la meglio del Vero Volley Monza (25-23, 25-14, 18-25, 25-19) e staccare per la decima volta di fila il biglietto per la final four della Del Monte Coppa Italia SuperLega, che andrà in scena come ormai di consueto a bologna, sabato 23 e domenica 24 febbraio.

I campioni del mondo, alla prima vittoria del 2020 all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche (oggi gremito da 2439 spettatori, per 23934 Euro di incasso), in semifinale dovranno vedersela con la vincente della sfida di domani sera tra Milano e Trento.

Bruno: “Oggi è importante festeggiare questo pass per la Final Four di Bologna. Bisogna godersi le vittorie ed equilibrare bene le sconfitte. Dobbiamo migliorare, abbiamo perso continuità nel nostro gioco. La Coppa Italia è un obiettivo che vogliamo raggiungere tanto. Ci danno dei “vecchietti del campionato”? Sì ma l’importante è avere la fame di vincere dentro. Domenica contro Trento per la Champions, altro obiettivo importante. Una nostra possibile vittoria da 3 punti ci darebbe la possibilità di passare il turno. Come dice sempre Fefè, è importante pensare al nostro gioco e avere continuità.”

Osmany Juantorena: “Oggi è stata tosta, Monza è una grande squadra, battono bene, difendono, contrattaccano quindi bravi loro a resistere. Abbiamo sofferto nel primo set, nel secondo la nostra battuta ci ha aiutato molto. Il quarto set si è giocato punto a punto ma abbiamo resistito sacrificandoci tutti per la squadra e conquistando la Final Four di Bologna. Cose da migliorare? Noi dobbiamo aggiustare alcune cose ma dobbiamo essere orgogliosi di tutto quello che è stato fatto e di quello che stiamo facendo. Domani riposiamo poi pensiamo a Trento, intanto godiamoci questa vittoria raggiunta davanti al nostro bel pubblico.”

Fonte: LubeVolley.it 


 

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – KIOENE PADOVA    3 – 0      (25/16, 27/25, 25/17)

La squadra di Heynen trova la giornata perfetta al servizio, mette a segno 15 ace e con un super Atanasijevic (21 punti, 94% in attacco) stacca il biglietto per Casalecchio di Reno dove, nel weekend del 22 e 23 febbraio, cercherà di difendere il titolo.

È una Perugia micidiale dai nove metri quella di stasera! 15 i servizi vincenti dei ragazzi di Vital Heynen (a bersaglio praticamente tutto il sestetto con Leon, Russo ed Atanasijevic i più prolifici) che si abbattono come una furia sulla seconda linea avversaria ed indirizzano il match nel primo e terzo set. Molto combattuto, e probabilmente decisivo per l’esito finale, invece il secondo set che Padova si gioca fino in fondo portandolo ai vantaggi fino alla doppietta, attacco ed ace, di Atanasijevic.

Aleksandar Atanasijevic (Sir Safety Conad Perugia): “Era una partita importantissima, da dentro o fuori. Quando ci entra la battuta come stasera è difficile giocare contro di noi. La mia prova? Nella nostra squadra ogni volta qualcuno risolve le cose, stasera mi è andata bene, ma pensiamo già alla prossima gara”.

Fonte: SirSafetyPerugia.it 


 

LEO SHOES MODENA – CONSAR RAVENNA    3 – 0     (26/24, 25/13, 25/22)

Un PalaPanini con oltre 4000 spettatori accoglie la gara dei quarti di Coppa Italia tra Leo Shoes Modena e la Consar Ravenna. La Modena Volley di Giani parte con la diagonale Christenson-Zaytsev, in banda ci sono Bartosz Bednorz e Matt Anderson, al centro Bossi e Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. Ravenna parte con la diagonale Saitta – Vernon, Evans, in banda Lavia e Ter Horst, al centro Cortesia-Grozdanov, libero Kovacic. Parte il match ed è subito punto a punto con Modena che va sul 10-7. E’ solido il sideout di Modena, il contrattacco altrettanto, 15-12. Piazza il break Modena che si porta sul 23-21. La Leo Shoes chiude il primo parziale 26-24. Il secondo set inizia nel segno dei gialli, Anderson al servizio è devastante, 8-1. Dopo l’americano in battuta va Bednorz, anche la serie del polacco è pesante, 19-8. La Leo Shoes chiude 25-13 il set, è 2-0. Il terzo set è combattuto, Ravenna non molla, Modena mette il break, 15-12. Modena chiude il set 25-22 e il match 3-0.

Coach Giani (Leo Shoes Modena): “Abbiamo giocato bene, non vedo l’ora di giocarmi questa Final Four. In allenamento stiamo dando priorità un pochino diverse, possiamo essere ancora più efficienti ma siamo sulla strada giusta. Molto contento della possibilità di rotazione che la squadra mi sta dando, valuterò qualche rotazione tenendo comunque il focus sulla vittoria perché è importantissimo non perdere punti in Superlega.”

Matt Anderson (Leo Shoes Modena): “Nella pausa abbiamo spinto molto, io sto meglio rispetto al girone d’andata ma ho spazio per migliorare ancora il mio gioco, soprattutto perchè mi sento un po’ calato nel terzo set

Fonte: ModenaVolley.it


 

ALLIANZ MILANO – ITAS TRENTINO      0 – 3      (23/25, 19/25, 19/25)

Per l’undicesima stagione consecutiva (la tredicesima assoluta) l’Itas Trentino sarà fra le protagoniste della Final Four di Coppa Italia. La certezza della presenza nel weekend del 22-23  febbraio all’UnipolArena di Bologna, che assegnerà l’edizione numero 42 del massimo trofeo nazionale, è arrivata stasera grazie al successo sul campo di Milano in tre set nella gara unica dei quarti di finale; in semifinale l’avversario da affrontare sarà ancora una volta Civitanova, come accaduto anche lo scorso anno.
La formazione gialloblù ha ottenuto questo ennesimo grande risultato societario sovvertendo il fattore campo; come due mesi prima, il PalaLido si è trasformato in terreno di conquista per Giannelli e compagni, capaci di lottare, tenere testa ad un avversario in forma come l’Allianz Milano e di venire fuori alla distanza, dimostrando tutta il proprio valore, anche con un assetto differente dal solito. Senza i due martelli di posto 4 solitamente titolari, Russell e Kovacevic (entrambi alle prese con problemi dell’ultima ora alle spalle), i gialloblù si sono dovuti reinventare un sestetto che ha visto per buona parte del match Sosa Sierra alternarsi con lo stesso Uros in posto 4, prima che Lorenzetti decidesse di insistere sul giovane Alessandro Michieletto, grande protagonista in attacco ed in ricezione nell’ultimo parziale.

“Siamo stati bravi e fortunati ad incontrare una Milano che non si è espressa ai livelli visti recentemente in campionato – ha spiegato al termine del match l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti – . Mercoledì sera abbiamo dovuto fare i conti con l’infortunio di Russell, che ci ha obbligato inevitabilmente a cambiare i piani. Penso che stasera Giannelli abbia fatto un altro passo in avanti in qualità di capitano e credo che abbia gran parte del merito dello spirito positivo con cui è scesa in campo la squadra. Milano è partita un pochino contratta e paradossalmente questa condizione di emergenza ci ha tolto la pressione che ci dava questa gara. Questo non significa che sia felice per l’infortunio di Aaron ma sono contento dello spirito di gruppo mostrato dalla squadra”.

Fonte: TrentinoVolley.it


 

Sabato 22 Febbraio si giocherà:

Alle ore 16:00 (Diretta Rai Sport): CUCINE LUBE CIVITANOVA – ITAS TRENTINO

Alle 18:00 (Diretta Rasi Sport): SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LEO SHOES MODENA 

 

CaA cura di: Valentina Nistri 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.